▷Dovresti comprare la criptovaluta Litecoin Si o NO?⇒ analisi

I Litecoin sono da comprare? Analisi tecnica e fondamentale

Il Litecoin è una delle criptovalute più conosciute e considerata dagli addetti ai lavori l’erede del Bitcoin perché ha saputo riprendere le sue più importanti peculiarità ma aggiungendo delle novità che si stima possano permettere al Litecoin di durare più a lungo. Litecoin, attualmente, è la quinta moneta digitale per capitalizzazione (che raggiunge quasi i 6 miliardi di dollari) ed è impostata su una rete peer to peer con un software open-source rilasciato con la licenza MIT/X11.

Dal sito ufficiale, apprendiamo la seguente definizione circa il loro business:

Litecoin è una valuta digitale peer-to-peer che permette pagamenti istantanei quasi a zero costo a favore di un destinatario, ovunque esso si trovi. Litecoin è una rete di pagamenti globali, open source, pienamente decentralizzata e senza autorità centrale. La matematica garantisce la rete stessa trasferendo agli individui la sovranità sul controllo delle proprie finanze. Litecoin può vantare, rispetto al Bitcoin, una maggiore frequenza nella conferma delle transazioni e una migliore efficienza nella conservazione dei dati. Forte di ampio supporto, elevata liquidità ed alti volumi, Litecoin è un consolidato mezzo di scambio complementare al Bitcoin.

I Litecoin sono un investimento sicuro?

Il Litecoin è una criptovaluta inventata da Charlie Lee, un ex dipendente di Google, e che è stata lanciata dalla sua piattaforma open source chiamata GitHub il 7 ottobre 2011. Oggi è una delle criptovalute più importanti al mondo.
Dopo soli 2 anni, nel 2013 la capitalizzazione di mercato di Litecoin era già cresciuto tantissimo al punto che The Economist (di proprietà dell’italiana Exor) gli dedicherà un articolo come possibile alternativa al Bitcoin. In quei giorni, la capitalizzazione del Litecoin cresceva del 100% al giorno fino ad arrivare, come dicevamo, ad essere compresa nella top 5 delle criptovalute già a partire dal 2017.
Nel Litecoin si osservano tre caratteristiche fondamentali che spiegano perché la criptovaluta abbia ottenuto così tanto successo:

  1. La velocità nel processare i blocchi: 1 ogni 2,5 minuti mentre si stima che Bitcoin ne impieghi 7,5 ovvero la tecnologia di Litecoin ci mette un terzo del tempo;
  2. Litecoin utilizza scrypt nel suo algoritmo di proof-of-work: una funzione sequenziale memory-hard che richiede asintoticamente più memoria di quanto non ne richieda una funzione non memory-hard
  3. La rete Litecoin produce 84 milioni di monete, che corrispondono a 4 volte il massimo numero di Bitcoin che asintoticamente potranno essere generati.

Viene quindi logico pensare che l’appeal di questa criptovaluta nel corso degli ultimi anni sia aumentato radicalmente. Anche i siti torrent, ovvero quelli per scaricare contenuti multimediali senza licenza, hanno iniziato ad accettare i pagamenti in Litecoin, stessa strategia degli exchange più importanti.

Analogamente al Bitcoin, immaginiamo per il Litecoin una moneta con una grossa L al centro

Una breve storia delle quotazioni

Come dicevamo, la prima impennata delle quotazioni del Litecoin avviene nel dicembre di 2013, dove in pochi giorni si passa dai 5 ai 50 dollari di quotazione. Dopo un periodo di calma e di prese di beneficio, dove si è assistito lentamente al ritorno del Litecoin al prezzo da cui era partito questo movimento importante, nel 2017 abbiamo avuto il boom di tutte le criptovalute. Non ha fatto eccezione il Litecoin che da marzo a dicembre è passata da 4 dollari a toccare i massimi storici di 350 dollari con una capitalizzazione di mercato pari a 20 miliardi di dollari!

Da lì, in corrispondenza delle festività natalizie è partita una netta inversione di tutto il comparto (per la gioia di chi non ha mai creduto in questo mercato e il dolore di chi ha comprato in netto ritardo) che si è protratta per tutto il 2018 con le quotazioni che hanno toccato un minimo relativo, sempre a dicembre, a quota 24 dollari.

Quest’anno, invece, stiamo assistendo a un nuovo rally dei prezzi delle criptovalute, meno accentuato e quindi si spera più sano e duraturo. I prezzi hanno raggiunto un massimo annuale di 150 dollari e attualmente stanno consolidando sopra gli 80 dollari. Trattandosi di uno strumento finanziario estremamente volatile, è necessario adoperare la massima cautela negli investimenti evitando di metterci più dei soldi che si è disposti a perdere.
Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Litecoin vs Bitcoin: Le differenze

Sebbene siano entrambe delle criptovalute e per i non addetti ai lavori potrebbero sembrare simili, sappiate che invece ci sono delle differenze e sono anche decisive.

Una delle principali differenze tra Litecoin e Bitcoin deve essere il limite delle monete. Questo è fondamentalmente l’ammontare totale di monete che ogni moneta virtuale può produrre. Mentre Bitcoin non può produrre più di 21 milioni di monete, il limite di monete di Litecoin è di 84 milioni di monete.

Inoltre, il secondo modo in cui le due valute digitali differiscono ha a che fare con la loro velocità di transazione. Litecoin e Bitcoin hanno reti operative diverse, quindi le rispettive velocità operative cambiano. Tra le due monete digitali, Litecoin ha la più alta velocità di transazione. La crittografia è in grado di confermare le transazioni più velocemente grazie alla sua rete unica, che gestisce perfettamente volumi di transazioni elevati in modo rapido.

Litecoin e Bitcoin: le due criptovalute a confronto

Litecoin utilizza come algoritmo di hashing lo Scrypt invece dello SHA-256. La principale differenza tra l’algoritmo Scrypt e l’algoritmo SHA-256 è il modo in cui influenzano il processo di mining. Come sapete, è necessaria molta potenza di calcolo per confermare le transazioni sia in Litecoin che in Bitcoin. Tuttavia, un gruppo di individui in una rete crittografica, comunemente definiti minatori, utilizza una notevole quantità della loro potenza di calcolo per confermare le transazioni degli altri membri. Come ricompensa, i minatori ricevono una quantità particolare della cripto che hanno estratto. Nonostante l’algoritmo SHA-256 sia un po’ complicato di Scrypt, supporta meglio l’elaborazione parallela. Ciò consente ai minatori Bitcoin di utilizzare metodi di estrazione migliori e più avanzati.

Il funzionamento di Litecoin

Litecoin ha un’architettura non complessa e facilmente individuabile nei pagamenti che vengono effettuati sulla base di indirizzi che vengono poi autorizzati dalle firmi digitali. Ogni indirizzo è una stringa alfanumerica di 33 caratteri che inizia sempre con la lettera L in modo tale da comprendere che si tratta di Litecoin, che possono essere gestiti tranquillamente scaricando sul proprio pc l’apposito client, come avviene per i Bitcoin, ma con un algoritmo diverso che ne velocizza le transazioni e consente (e questo è fondamentale) di essere minato anche da computer non proprio performanti, cosa che potete scordarvi di fare con i Bitcoin. È però anche vero e ovvio che in questo modo il suo valore sarà decisamente inferiore a quello della moneta digitale più importante al mondo.

Investire in Litecoin con i CFD

Abbiamo appena analizzato perché l’investimento in Litecoin ci sembra un’ottima cosa, soprattutto per la tecnologia, considerata la migliore in circolazione nel mondo delle criptovalute. Ed è per questo che adesso dobbiamo cercare di capire come possiamo investire e a chi dobbiamo rivolgerci.

Le piattaforme di trading online offrono strumenti derivati a leva che replicano il sottostante: questo vuol dire che si può investire in Litecoin, nel breve come nel lungo termine, senza possedere la criptovaluta all’interno del vostro portafoglio, ma semplicemente speculando, al rialzo (long) o al ribasso (short), su quello che potrà essere il futuro delle quotazioni. La vigorosa volatilità di questi strumenti finanziari permette di ottenere degli enormi guadagni ma, naturalmente, vi espone anche al rischio di forti perdite.

I vantaggi di fare trading di criptovalute come Bitcoin, Litecoin o Tron con i CFD sono quelli di maggiore velocità di esecuzione di apertura e chiusura delle operazioni e soprattutto di pagare spese commissionali nulle o comunque notevolmente inferiori a quelle che si pagano quando si possiedono criptovalute usando gli exchange.
Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Perché preferire strategie di breve termine

Il breve termine, o in quello che in gergo viene chiamato intraday, è l’orizzonte temporale migliore, secondo noi, per guadagnare con il Litecoin. Questo perché, come detto, si sfrutta la alta volatilità di questi strumenti finanziari che si muovono tanto e in poco tempo. Un altro dettaglio da non sottovalutare di questo tipo di operatività è tutt’altro che banale: a giornata finita, sarete liquidi e non andrete a dormire con l’ansia di possibili crolli notturni delle quotazioni!

Sappiate che fare trading di Litecoin o di altre criptovalute è praticamente analogo a quello di altri strumenti finanziari, come ad esempio le materie prime, perciò pur trattandosi di asset-class di nuovissima invenzione, tutti i vecchi dettami dell’analisi tecnica classica che conoscete (con i vari time-frame che vi interessano e gli indicatori) sono mezzi validissimi per la vostra operatività. Questo non esclude, tuttavia, che vadano comunque monitorate quel tipo di notizie che possano scatenare, nel bene o nel male, una sensibile accelerata nelle quotazioni.

Un trader in gamba è colui che sa studiare una strategia e la applica coerentemente durante le negoziazioni. In termini pratici, significa che prima di procedere all’acquisto, sa già quanto vorrebbe guadagnare e che perdita massima è disposto ad accettare senza che questa intacchi il patrimonio che ha destinato a questo tipo di investimenti. Questo consente, inoltre, di non essere costretto a monitorare costantemente le quotazioni, evitando quello stress emotivo che porta a chiudere anticipatamente le posizioni in guadagno e rimandare la chiusura delle posizioni in leggera perdita facendola diventare poi una perdita irreparabile.

Premesso che ogni trader è libero di adottare la propria strategia, il nostro consiglio è quello di seguire esclusivamente la tendenza di breve termine, perché come recita uno dei più antichi adagi del mondo della finanza:

Trend is your friend

Se la tendenza dell’orizzonte temporale che state osservando è al rialzo, cercate opportunità per entrare long. Tendenzialmente un movimento al rialzo è formato da impulsi e fasi di consolidamento o ritracciamento che precedono un nuovo impulso. Quando avrete individuato queste caratteristiche sarete già a un buon punto perché potrete individuare la strategia da poter applicare al vostro trade, alla cui base deve esserci sempre un buon rapporto rischio/rendimento.

Litecoin: grafico a 15 minuti con tendenza generale al rialzo rappresentata da una media mobile semplice a 20 periodi e fase di consolidamento individuata da un apposito indicatore.

Evitate di entrare contro-trend perché vi potreste fare molto male! È un tipo di trading che io chiamo “da fenomeni” perché c’è la presunzione di sapere dove il mercato andrà ad invertire. Il problema più grosso di questa strategia è fare pochi punti e rischiarne tanti, quando si poteva semplicemente seguire la tendenza e fare tanti punti rischiandone pochi!

Scegliere un broker regolamentato

Merita un capitolo a parte la questione legata ai broker online, che devono essere prima di tutto completamente affidabili e regolamentati. Le licenze più importanti sul territorio italiano sono quelle fornite dalla Consob, che è quell’organo fondamentale in tema di vigilanza dei mercati finanziari, che decide se un determinato broker online è o meno in linea ai parametri da rispettare per operare sul mercato. Sappiate che sul loro sito esiste una lista nera di broker considerati scam che sono quindi da evitare nella maniera più assoluta. Altra licenza di vitale importanza è quella della CySec, che non può mancare per ogni broker online che tuteli i suoi clienti dalle frodi e dal riciclaggio di denaro.

Il conto demo non deve mancare

Poi, il nostro consiglio è quello di scegliere piattaforme di trading che mettano a disposizione una piattaforma Demo: fare trading è bello, ma non ce lo ha ordinato il medico. Pertanto, se non sappiamo bene ciò che stiamo facendo rischiamo di fare dei danni irreparabili al nostro portafoglio e allora sì che avremo bisogno di un dottore. Bisogna cercare, nei limiti del possibile, di usare il conto demo come una simulazione del conto reale, facendo in modo che la differenza al successivo passaggio al conto con soldi veri non si riveli traumatica.

Il ruolo chiave della formazione e dell’assistenza

Oltre a ciò, è bene che il broker abbia un’assistenza clienti dedicata e gestita da professionisti, in grado di rispondere 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, a ogni tipo di vostra domanda o perplessità legata agli investimenti finanziari.

Anche qui, attenzione: se la persona con cui parlate insiste nel voler farvi aprire negoziazioni di cui ignorate i rischi o vi spinge ad aumentare i vostri depositi, prendete il vostro capitale e andate via perché stanno cercando di imbrogliarvi!


Tutto quello che un broker online deve fare è fornirvi gli strumenti necessari per fare bene:

  • i grafici, che devono essere lineari e non complessi al fine di prendere le decisioni corrette a seconda dell’orizzonte temporale di riferimento;
  • un live feed con le news della giornata, in modo da avere sott’occhio quali potrebbero essere quelle notizie in grado di generare volatilità nelle quotazioni
  • le analisi tecniche fatte da specialisti del settore
  • spread e commissioni basse o nulle
  • fornire del materiale didattico formativo utile alla crescita dei trader nel loro percorso da principianti ad esperti dei mercati finanziari. E-Book, webinar dove si fa operatività in tempo reale e possibilmente anche incontri dal vivo.

Acquistare Litecoin dagli exchange

L’acquisto di Litecoin, o più in generale delle criptovalute, è possibile anche attraverso gli exchange, piattafome dedicate alla compravendita. Bisogna, anche qui, fare attenzione a quale exchange utilizzare perché la mancata affidabilità di alcuni di essi si è conclusa nel peggiore dei modi: degli hacker hanno attaccato la piattaforma e rubato le chiavi delle criptovalute, diventandone legittimamente proprietari. Volete rischiare anche voi che vi accada la stessa cosa?

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

1) Coinbase: pro e contro

Uno degli exchange più affidabili è Coinbase, che però applica una commissione del 3% ad ogni acquisto effettuato con carta di credito o carte prepagate. E se vi sembra tanto, sappiate che è tra le commissioni più basse richieste dagli exchange che operano nel mercato europeo. È possibile anche farci del trading, ma noi lo sconsigliamo perché privo delle autorizzazioni sopra citate in materia di investimenti finanziari.

Le operazioni effettuate su Coinbase vengono gestite offline e quindi possono essere ritenute sicure e non soggette a furti. Per essere accettate, necessitano di una doppia autorizzazione e del vostro numero di cellulare a cui inviare gli sms con il codice mono-uso atto a verificare la vostra identità. Tutte le transazioni sono crittografate così come il wallet e la piattaforma, semplice da utlizzare, è a disposizione anche per i dispositivi mobili, siano essi gestiti da Apple o da Android.
Un grosso limite, però, è quello di non accettare i pagamenti via Paypal o Skrill, i principali provider in materia di pagamenti digitali.
Inoltre, per i clienti europei, c’è un problema ben più grave rappresentato dalla mancanza di un piano B nello sfortunato caso in cui la piattaforma dovesse fallire, pertanto è meglio possedere fisicamente la chiave criptata fornita dal sito. Se poi perdete la chiave, dovrete pazientare molto perchè i tempi di risposta dell’assistenza clienti possono essere molto lunghi. Per ultimo, la piattaforma è generalmente lenta e crasha di continuo, soprattutto nei momenti di maggiore volatilità, quando cioè si raggiunge il numero massimo di utenti connessi alla piattaforma.

2) Altri exchange

  • Coinmana addirittura applica una commissione del 6% per ogni transazione effettuata per un controvalore massimo di 5000 dollari al giorno e permette, a verifica dell’account avvenuta, di ricevere Litecoin in poche ore.
  • BitPanda è un exchange austriaco dove è possibile acquistare Litecoin sia con carta di credito che con NETELLER (la commissione in questo caso è del 4%). Il suo campo operativo è tutto il territorio europeo, Italia compresa
  • CoinHouse è anch’esso un exchange molto utilizzato dagli utenti europei e permette transazioni in 3D secure con carta di credito e bancomat. È rinomato per la sua velocità di esecuzione delle transazioni, tuttavia ha un regime commissionale davvero troppo alto (si paga dal 6 al 10% a seconda del volume di acquisto). Un’alternativa possibile è rappresentata dal sito Cex.io
  • Circle permette l’acquisto istantaneo di Litecoin con carta di credito (commissione del 3%) o bancomat, dove non è prevista alcuna commissione anche se il limite iniziale di acquisto, che si può modificare facendo richiesta, è di soli 300 dollari a settimana.

Perché scegliere il Litecoin rispetto ad altre criptovalute

Siamo giunti alla fine di questo approfondimento legato alla criptovaluta Litecoin. A nostro parere, questa moneta digitale, nonostante sia arrivata sul mercato più recentemente del Bitcoin, ha saputo attirare l’attenzione su di sè in breve tempo.

Il Bitcoin è la criptovaluta più importante per capitalizzazione (oltre 200 miliardi di dollari) e volumi di scambio e lo sarà per tanto tempo ancora, tuttavia possiamo ragionare se nel futuro il Litecoin possa avere maggiore forza relativa e quindi performare di più in termini percentuali.

La nostra opinione in merito è positiva e come noi la pensano gli addetti ai lavori, che giudicano come “obsoleta” la tecnologia alla base del Bitcoin e questo potrebbe provocare delle ombre sulle quotazioni di quest’ultimo che però, per il momento, non si vedono all’orizzonte.
Può rivelarsi quindi una strategia sensata la diversificazione negli investimenti di criptovalute, evitando quindi di concentrare tutta la percentuale di investimento ad esse su un’unica moneta digitale. Ragionando in questi termini, il Litecoin non può mancare all’interno del vostro portafoglio, anche perché sta ricevendo un’attenzione mediatica notevole e quindi diventa sempre più conosciuto e ambito dagli investitori.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Guida all’acquisto di Litecoin in 5 minuti

Una volta scelto lo strumento finanziario che si vuole negoziare al rialzo o al ribasso, selezionate il vostro broker preferito andando sul vostro browser di Internet ed entrando nella homepage di Plus500 : vi comparirà questa schermata

Il broker vi offrirà quindi la possibilità di selezionare tra conto con denaro reale e conto demo di prova gratuita:

Una volta che avete scelto la modalità di conto che vi interessa, è il momento di selezionare lo strumento finanziario che volete negoziare. Andate nell’apposita funzione di ricerca – la barra con la lente di ingrandimento – e scrivetene il nome oppure trovatelo nei menu suddivisi per asset. Così:

Dopo aver scelto lo strumento finanziario su cui investire, comparirà un menu come questo nella foto in basso dove poter cliccare su Acquista o Vendi per procedere all’esecuzione del trade:

La piattaforma esegue per voi il trade selezionato e sarà possibile controllare l’andamento in tempo reale in alto nella piattaforma, oppure nell’apposito menu che vi informa delle posizioni aperte. Complimenti, avete impostato con successo il vostro primo trade su Plus500!

Leave a Reply

[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive] [an error occurred while processing the directive]