▷Dovresti comprare la criptovaluta Dash Si o NO?⇒ analisi

I Dash sono da comprare? Analisi tecnica e fondamentale

I Dash sono un investimento sicuro?

Dash è una delle criptovalute di nuova generazione che hanno visto l’avvento intorno agli anni tra il 2013 e il 2014. Sebbene molte di esse sono durate ben poco, Dash è una di quelle invece che ha saputo affermarsi e meritare la fiducia degli investitori tanto da meritarsi l’appellativo di “contante digitale”. La creazione del Dash, da parte di Evan Duffield, è in realtà stata generata da un errore, un bug all’interno del codice del Litecoin, di cui Dash è un hard fork (se avete letto i nostri articoli precedenti relativi alle criptovalute, avrete imparato cos’è un hard fork). Attualmente, Dash è la quindicesima criptovaluta per capitalizzazione ma si contraddistingue per volumi giornalieri davvero alti, che la rendono molto interessante in ottica di trading di breve termine.

Come funziona Dash

Dash presenta una struttura unica nel suo genere che funziona su una rete a due livelli chiamata rete masternode. Secondo gli sviluppatori di Dash, la rete è una “operazione a nodo completo incentivata”.
Il primo livello della rete Dash è composto da nodi: computer che comunicano tra loro all’interno della rete. I minatori utilizzano questi nodi per verificare le transazioni Dash e creare nuove monete.
Il secondo livello è composto da masternodes. Questi sono nodi completi: computer che contengono la blockchain completa di una criptovaluta e applicano le regole della rete. Masternodes facilita transazioni specializzate per PrivateSend e InstantSend. Inoltre, controllano lo sviluppo della rete Dash.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Che cosa sono i masternode

Per eseguire un masternode, è necessario disporre di 1.000 Dash disponibili come garanzia. Un operatore deve mantenere costantemente questa garanzia per continuare a gestire un masternode e ricevere commissioni di transazione.

In teoria, richiedere agli operatori di masternode di inviare garanzie aiuta a proteggere la rete. Se qualcuno volesse attaccare la rete Dash, per prima cosa dovrebbe acquistare una notevole quantità di Dash per diventare un operatore masternode. A quel punto, non avrebbe senso attaccare la rete Dash, poiché ciò distruggerebbe i loro possedimenti.

Poiché hanno investito molto nella rete, gli operatori di masternode hanno un incentivo a proteggere l’ecosistema Dash. A tal fine, considerano e approvano attentamente i budget e le iniziative presentate dalla comunità.

Facciamo un confronto tra queste due criptovalute

Alcuni aspetti che rendono Dash migliore di Bitcoin

Gli sviluppatori di Dash hanno voluto pensare a una nuova blockchain, libera dai problemi relativi alla dimensione dei nodi, il principale difetto della blockchain Bitcoin. Gli sviluppatori di Dash hanno preparato la loro nuova blockchain come il primo protocollo blockchain autofinanziato e autogovernato al mondo, con pagamenti istantanei eseguiti su una rete di Masternodes incentivati. Ecco alcuni degli ingredienti chiave introdotti da Dash che Bitcoin non ha:

  • Masternodes: A differenza di Bitcoin, Dash ha introdotto Masternodes per incentivare gli utenti con pagamenti per proteggere la rete e aggiungere interessanti funzionalità transazionali come InstantSend. Gli operatori di Masternode investono 1.000 trattini per ospitare un Masternode. Gli operatori di Masternode ottengono il 45% della ricompensa per ogni blocco Dash estratto. Ogni operatore riceve una ricompensa di circa 7 trattini al mese.
  • InstantSend: Instasend utilizza la funzionalità InstantX Masternode per inviare e confermare le transazioni in pochi secondi. La propagazione dei blocchi di Bitcoin richiede in media 10 minuti e 6 conformazioni tipiche per acquisti di grandi dimensioni potrebbero richiedere anche un’ora.
  • PrivateSend. Mentre le transazioni Bitcoin sono pseudonimi e possono essere rintracciate ai loro utenti, Dash ha introdotto transazioni PrivateSend che consentono agli utenti Dash di optare per la massima privacy nelle loro transazioni.
  • Governance decentralizzata autosostenibile. Mentre i Masternode sono incentivati ​​e possono governare la blockchain con 1 voto per Masternode, anche la blockchain Dash è autofinanziata. Una parte di ciascun blocco, attualmente al 10%, è destinata al budget per lo sviluppo e la promozione della rete. Ciò significa che gli sviluppatori e i promotori di Dash ricevono pagamenti per i loro contributi, a differenza di Bitcoin in cui i contributi sono volontari e non incentivati.
Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Investire in Dash con i CFD

Come accennavamo, il Dash è uno strumento finanziario davvero volatile che ha raggiunto la sua massima quotazione durante il boom delle cripto nel 2017 a 1500 dollari. Dopo l’anno di inversione successivo, i prezzi sono ripartiti dall’area dei 60 dollari fino a raggiungere i 180 dollari e attualmente stazionano in un’area di prezzo vicino al prezzo tondo dei 100 dollari. Pur trattandosi di escursioni esagerate, questa accumulazione sembra più lenta, e dunque più sana, di quella precedente e dunque destinata a durare più lungo.

Tuttavia, noi consigliamo di fare trading di Dash soprattutto in ottica di breve termine. Restare pochi giorni a mercato e poi incassare i guadagni, utilizzando quei broker online che mettono a disposizione i CFD.
I CFD sono quegli strumenti derivati a leva che replicano il sottostante e che consentono anche a chi ha un piccolo capitale di poter fare ingenti guadagni, a patto di comprendere bene quelli che sono i rischi di tale strumento. Un vantaggio ulteriore nel negoziare questi contratti è che si può speculare sull’andamento in entrambe le direzioni e non solo al rialzo, come avverebbe possedendo tramite exchange la criptovaluta “fisica”.

Guida all’acquisto di Dash in 5 minuti

Una volta scelto lo strumento finanziario che si vuole negoziare al rialzo o al ribasso, selezionate il vostro broker preferito andando sul vostro browser di Internet ed entrando nella homepage di Plus500 : vi comparirà questa schermata

Il broker vi offrirà quindi la possibilità di selezionare tra conto con denaro reale e conto demo di prova gratuita:

Una volta che avete scelto la modalità di conto che vi interessa, è il momento di selezionare lo strumento finanziario che volete negoziare. Andate nell’apposita funzione di ricerca – la barra con la lente di ingrandimento – e scrivetene il nome oppure trovatelo nei menu suddivisi per asset. Così:

Dopo aver scelto lo strumento finanziario su cui investire, comparirà un menu come questo nella foto in basso dove poter cliccare su Acquista o Vendi per procedere all’esecuzione del trade:

La piattaforma esegue per voi il trade selezionato e sarà possibile controllare l’andamento in tempo reale in alto nella piattaforma, oppure nell’apposito menu che vi informa delle posizioni aperte. Complimenti, avete impostato con successo il vostro primo trade su Plus500!

Leave a Reply

[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive] [an error occurred while processing the directive]