Come guadagnare con il trading online: tutto ciò che dovreste sapere - Numedi

Come guadagnare con il trading online: tutto ciò che dovreste sapere

Il trading è un concetto sempre più popolare al giorno d’oggi in quanto ha raggiunto un numero piuttosto ampio di persone, anche chi non ha la più pallida idea di cosa sia.
In questo articolo approfondiremo l’argomento partendo dalle basi nozionistiche, fino a sviscerare il tema e fornire alcuni preziosi consigli per comprendere chi è il trader e se e come lo si può diventare.

Qual è il significato di trading online?

Partiamo dalla definizione di trading online. Il termine trading deriva dal verso inglese ‘to trade’ che vuol dire negoziare, commerciare. È un termine quindi dalla collocazione molto più vasta di quella ristretta e relativa alla negoziazione dei soli strumenti finanziari.

Con trading online, quindi, si intende descrivere quell’attività di compravendita di strumenti finanziari, siano esse azioni o altre asset-class, attraverso le piattaforme di intermediazione (broker online) che provvedono ad incontrare compratori e venditori. Il tutto sotto l’ausilio di una connessione a Internet.

L’obiettivo del trading online

L’obiettivo del trading è naturalmente quello di guadagnare. Si distingue essenzialmente il trading in due parti: il trading di breve termine e il trading di lungo termine, quello che può essere ascrivibile anche al termine investimento. In entrambi i casi, lo scopo è di generare dei profitti.

Nel corso dell’ultima decade, il trading online in Italia si è diffuso esponenzialmente e questo consente quindi sempre a più persone di accedere a questo mondo nello spazio di poche ore. Il trading online consente di negoziare una lunga serie di strumenti finanziari che vanno dalle azioni italiane o americane ai titoli di stato (obbligazioni). Comprare e vendere azioni, un tempo richiedeva un certo tipo di esperienza e tempo materiale per l’esecuzione a mercato. Oggi si effettua facilmente attraverso le piattaforme dei broker online (come per esempio Alvexo) effettuando manualmente l’ordine con pochi clic del mouse o addirittura predisponendo dei software automatici che lavorano per voi, come è oggetto di un altro articolo che trovate sul nostro sito.

Il trading online necessita di studio e formazione continua. Essendo già la componente di rischio presente in misura importante, non possiamo rischiare anche di essere inesperti in materia perché verremmo fatti presto “prigionieri” di un mercato che sa essere spietato nei confronti di chi lo sottovaluta.

I fondamenti da cui partire

Il trading online, come abbiamo visto, è un servizio che ci viene messo a disposizione da un broker o banca di intermediazione permettendoci di avere una piattaforma con strumenti finanziari aggiornati in tempo reale e disponibili alla contrattazione, con il solo requisito di avere una connessione online. Per esempio, sarà possibile comprare e vendere azioni online come l’italiana Enel oppure l’americana Amazon nel giro di pochi secondi. Si tratta, lo ricordiamo, di un investimento finanziario fatto tramite la tecnologia di Internet.

A margine di qualsiasi tipo di investimento, bisogna conoscere esattamente quali sono gli obiettivi di cosa si sta per fare. Bisogna guardare ai propri risparmi e chiedersi quanto si è disposti a investire con la consapevolezza dei rischi che l’attività finanziaria comporta. Solo dopo si potrà pensare a quanto si può guadagnare.

Bisogna avere bene in testa una propria strategia. Il primo elemento con cui fare chiarezza è il tempo da poter dedicare al trading: questo vi permetterà di comprendere se siete più adatti ad operazioni veloci, il cosiddetto trading di breve termine oppure se preferite investire come “cassettista” ovvero cercare profitti da trading nel lungo termine.
Una volta chiarito questo aspetto, bisogna studiare. E già, come in qualsiasi ambito della vita, il trading online non può fare eccezione pertanto non si ammette impreparazione: se pensavate fosse come giocare alla roulette, avete sbagliato tutto.


Per quanto riguarda il materiale formativo lo trovate sia in video didattici su internet, oppure in formato cartaceo ed in questo caso noi vi consigliamo alcuni tra i migliori libri di trading online. In aggiunta, è possibile fare delle simulazioni di trading mediante un conto demo, che vi viene fornito dalle principali piattaforme di trading online professionali, come ad esempio Alvexo o eToro.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Il trading in Italia: quali sono le regolamentazioni da seguire

Il trading online, quindi, non può essere improvvisato e, per questa ragione, bisogna affidarsi a broker che siano sicuri e certificati, altrimenti si rischia solo di fare gravi danni al proprio portafoglio. In rete, troverete centinaia di broker online differenti, noi ci siamo occupati spesso di questa materia, per cui sapremmo consigliarvi su quelli che sono da scegliere, ma soprattutto vi mettiamo in guardia da quelli che dovreste evitare.

Ecco, un broker online non può fare a meno di garantire la sicurezza degli investimenti dei propri clienti e, soprattutto, deve essere autorizzato ad operare sul territorio italiano o del luogo in cui vi trovate. Andiamo a vedere insieme qualche requisito indispensabile.

Attenzione a non incappare nei broker truffaldini altrimenti la vostra bravura in materia sarà vanificata

I consigli per scegliere i migliori broker per il trading online

Il vostro broker online deve essere scelto in base a quello che più si incastra con la vostra operatività, ma sappiate che queste caratteristiche non devono mai mancare e sono:

  • L’affidabilità: Un broker di cui non vi fidate pienamente non può rappresentare un vostro punto di riferimento, come in qualsiasi altra attività. Non importa quale broker scegliate, l’importante è che sia sicuro e onesto. Potrei citarvi il blasonato eToro, ma non è l’unico. Il requisito numero 1 delle piattaforme di trading online è la licenza ad operare sul suolo italiano e questa viene concessa solo ed esclusivamente dalla Consob. Utilizzate i mezzi a vostra disposizione per conoscere se il broker selezionato rientra in questi parametri, perché se così non fosse lasciate perdere immediatamente.
  • La piattaforma: Ognuno di voi deve conoscere, in base alla sua operatività, che tipo di piattaforma vuole per sfruttare al meglio le sue possibilità nel trading online. Questo è fondamentale perché, mentre alcuni broker dispongono di una piattaforma propria, ve ne sono altri che consentono l’utilizzo di piattaforme professionali. Poi c’è da distinguere tra quei broker market-maker e i broker ECN, che non applicano lo spread tra denaro e lettera, ma commissioni in basi ai lotti scambiati e sono preferibili ai market-maker perché hanno una profonda liquidità e l’immissione diretta degli ordini del mercato senza passare da un internalizzatore.

Quali sono le caratteristiche che deve avere un broker online

  1. L’offerta del broker: Ogni broker propone un numero più o meno grande di asset-class disponibili alla negoziazione, per cui se per esempio siete trader che negoziate azioni di titoli a piccola capitalizzazione, sappiate che alcuni broker non fanno al caso vostro perché si concentrano sulle società più grandi.
  2. Il conto demo: Se la piattaforma con cui fate trading online non dispone di un conto demo, non è una buona piattaforma. Un trader deve essere libero di poter studiare e sperimentare le sue strategie su carta, prima di poter passare efficacemente ad un conto con denaro reale.
  3. Serietà del broker: Diffidate da broker che vi propongono bonus sul deposito (è vietato dalla legge) e soprattutto da quelli che vi contattano con insistenza per proporvi questo o quel titolo e di continuare a depositare soldi anche in caso i titoli consigliati fossero in perdita. Fate attenzione alle truffe!
    Un buon broker, inoltre, deve processare i depositi e i prelievi in pochi giorni lavorativi e non deve avere un deposito minimo iniziale eccessivo.
  4. L’assistenza, infine, è un servizio fondamentale perché permette di risolvere problemi, laddove ve ne fossero. Valutate il grado di conoscenza della materia degli operatori che vi rispondono, meglio se ovviamente nella nostra lingua madre. Il servizio deve essere multi-canale, ovvero deve essere disponibile via e-mail ma anche attraverso la chat e il telefono e, dettaglio non da poco, deve rispondere in maniera celere. Le attese non piacciono a nessuno, specie se ci sono delle operazioni in corso…

Quali sono gli step iniziali per fare trading online

Quelle che abbiamo appena visto sono solo le premesse: ora bisogna comprendere come funziona il trading online. Una volta che vi saranno chiari che tipo di piattaforma scegliere e quali strumenti finanziari negoziare bisogna passare all’azione direte voi. Ancora no, rispondo io. È necessario prima di fare clic sul mouse, comprendere bene quali sono i rischi di questa attività e se tali rischi sono compatibili alla vostra soglia di stress e soprattutto al vostro portafoglio. Il profilo di rischio è dato soprattutto dall‘orizzontale temporale di riferimento e questo è assolutamente soggettivo. Approfondiamo l’argomento.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!

Scegli il tuo orizzonte temporale e ti dirò che trader sei

Come dicevamo in apertura, si distinguono principalmente due tipologie di investimento: il trading a breve termine e il trading a lungo termine.

Il trading a breve termine ha un orizzonte temporale davvero ridotto e, spesso, si esaurisce a fine giornata o addirittura in pochi minuti. È un tipo di trading aggressivo, adatto a chi può dedicare molto tempo all’operatività. Generalmente, bisogna stare al monitor negli orari salienti del mercato che sono l’apertura delle contrattazioni (la prima ora), la chiusura delle contrattazioni (ultima ora) e in corrispondenza dell’uscita di dati macro-economici importanti come la pubblicazione degli utili della società.

Il trading a lungo termine invece è pensato invece per chi ha logiche da “cassettista”: con questo termine, intendiamo un’operatività più ragionata che comporta investimenti che possono durare anche anni, aspettando con pazienza che l’investimento porti i suoi frutti in logica annuale (con il dividendo) e pluriennale, ovvero per poter vedere il prezzo aumentare e rivendere guadagnando.

Sappiate che non esiste una ricetta per il trading, anzi questa attività viene spesso definita come un vestito su misura. Sarà compito del lettore quale tipo di operatività preferisce a seconda del tempo e delle sue esigenze. In questi termini, l’unico consiglio che possiamo darvi è comprendere che non si tratta di un gioco, ma di un’attività seria e che comporta rischi. Comprendere i rischi può generare grandi opportunità.

Trading online: come iniziare

Per iniziare, finalmente, a fare trading online bisogna aver scelto una piattaforma di riferimento. Se ci avete letto sin qui, sapete quali sono i requisiti essenziali quindi non vi basta che cercare sul web e trovare quella che fa al caso vostro.

Una volta individuata la piattaforma, si procede all’apertura del conto. Di solito, si effettua una breve registrazione con i dati personali e l’invio di un documento e l’iscrizione avviene in modo semplice. Ora siete pronti.

Il ruolo dello studio nella formazione del trader

Quando vi iscrivete a una piattaforma online, sfruttate tutti gli elementi a vostra disposizione! In particolare, troverete del materiale didattico nella sezione che la piattaforma avrà deciso di dedicare alla formazione. Studiate le basi del trading e mettete in pratica gli argomenti studiati con l’ausilio di un conto demo, così potrete comprendere i meccanismi che fanno parte dell’operatività senza per questo rischiare soldi veri.

Il conto demo è una risorsa: usatelo!

La modalità demo nel trading online è una risorsa fondamentale perché vi consente di passare dalla teoria alla pratica, ma senza rischiare di compromettere il vostro capitale se non vi sentite pronti a farlo! Consideratelo come il vostro periodo di apprendistato! Attraverso il conto demo, potrete simulare e impostare delle strategie di investimento e, come mio consiglio personale, andare a segnare i risultati ottenuti su un foglio excel.

Dopo aver raggiunto un numero sufficientemente alto di casi, se la strategia restituisce un valore positivo nel tempo, tenendo conto di tutti i parametri, allora è una strategia che può essere utilizzata in un conto a soldi veri. Viceversa, dovete trovare un’altra strada.


Non usate il conto demo per giocare. Se aprite posizioni a caso perché tanto è denaro virtuale, non imparerete nulla e vi troverete malissimo quando passerete al conto a soldi veri perché, oltre al rischio, non sarete nemmeno in grado di gestire l’emozione!

Quali sono i vantaggi del trading online

Il trading online, come più volte ribadito, è un’attività ad alto rischio ma, proprio per questo, presenta delle opportunità considerevoli per chi è in grado di sfruttarle.

Come ben saprete, se siete già stati in banca, tenere il denaro liquido non solo non vi fa guadagnare nulla di interesse, ma anzi costituisce una spesa per il mantenimento del conto.
Anche volendo investire in titoli di stato e obbligazioni, la cosa non cambia più di tanto.

Il mercato azionario consente, invece, di ottenere profitti ben maggiori rispetto alle rendite che possono derivare ad esempio dall’affitto di immobili, con l’ulteriore vantaggio che si pagano commissioni decisamente più basse. Per questo, il trading online è così diffuso: ormai le piattaforme di trading sono così avanzate e professionali che in pochi clic si può accedere a tutte le informazioni della società, ai grafici e alla news-feed relativa. E questo non vale solo per le azioni italiane, ma per qualsiasi società, anche estera, che sia coperta dalla vostra piattaforma.

Grazie al web, dunque, è possibile raggiungere qualsiasi tipo di società e questo è un vantaggio essenziale per chi vuole investire ed è possibile studiare analiticamente i mercati e le tecniche di investimento ed essere costantemente aggiornati sulle novità e su tutte quelle situazioni capaci di influenzare la dinamica dei prezzi, indispensabile per poter guadagnare con il trading.

È davvero possibile guadagnare con il trading online?

Questa è la domanda da un milione di dollari, è ovvio che chiunque l’ha fatta, almeno una volta nella vita.

Il trading online non è diverso da qualsiasi altro tipo di investimento per cui è possibile fare investimenti giusti e sbagliati perché, come sempre avviene quando si investe, vi è sempre una componente di rischio. Altrimenti saremmo tutti alle Maldive sotto una palma a goderci la vita!

E quindi, come in qualsiasi altra attività di investimento, è possibile guadagnare ma non è per tutti. Solo pochi eletti riusciranno a guadagnare con il trading online nel lungo termine, altri tenderanno a sopravvivere senza però riuscire ad emergere ed altri ancora perderanno tutto.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!
Il segreto nel trading sta nell’applicare correttamente le strategie ed aspettare con pazienza che il mercato emetta la sua sentenza

Mai sottovalutare i rischi

Tra quei pochi che riescono a mantenere profitti da trading nel lungo termine, troverete naturalmente chi guadagna cifre discrete, adatte ad arrotondare quella che è la propria principale attività e chi riuscirà, invece, a fare del trading il suo principale lavoro. Il comune denominatore che hanno queste due tipologie di persone è la responsabilità nell’assunzione del rischio.

Chi ha ben chiaro quale sia il suo rischio giornaliero, settimanale e mensile da corrispondere a ogni singola operazione da fare, chi studia approfonditamente una strategia e la mette in pratica solo e soltanto al verificarsi di determinate condizioni adoperando un broker online che sia sicuro e certificato, parte con il piede giusto.


Avrà vita breve, invece, chi comprerà azioni in continua perdita perché prima o poi dovranno salire. Signori, qui non siamo alla roulette, dove comunque il nero può uscire un numero infinitamente più lungo della vostra possibilità di puntare e attendere sul rosso. Spesso, sappiatelo, il mercato si auto-alimenta grazie a comportamenti come questi, punendo la logica di chi va contro il trend principale con degli eccessi che vengono riassorbiti solo quando il vostro conto si sarà già azzerato.

Come guadagnare con il trading online: alcuni consigli

Per affrontare i mercati nel modo giusto bisogna avere una certa preparazione. Ecco qualche consiglio utile:

  • La formazione professionale: Anche se non è indispensabile possedere una laurea in materie economiche, lo studio rappresenta un elemento fondamentale per ottenere successo nel trading finale. Sfruttate le mille risorse a vostra disposizione sul web al fine di acquisire quelle competenze necessarie a poter svolgere al meglio quest’attività. Il nostro consiglio è quello di unire teoria e pratica in una preparazione che possa farvi diventare consapevoli dei rischi che un mercato complesso come quello finanziario nasconde sempre e dai quali non potrete mai liberarvi completamente.
    Lo studio dei mercati deve essere continuo, perché i mercati sono in continuo aggiornamento, pertanto se non vi aggiornerete anche voi, si corre il rischio che dopo un po’ le vostre abilità si rivelerebbero obsolete.
  • Fate simulazioni: Abbiamo già detto come il ruolo del conto demo sia fondamentale e lo ribadiamo. Se lo studio della materia è importante dal punto di vista teorico, è altrettanto importante l’aspetto pratico del trading online. Usate il conto demo per imparare come si impostano gli ordini a mercato e come sfruttare nel modo adeguato gli ordini take profit e stop loss.
  • Scegliete un broker serio perché altrimenti vanificherete tutti gli sforzi fatti per prepararvi adeguatamente ai mercati. La piattaforma con cui fate trading online deve essere sicura e affidabile e deve gestire i vostri comandi con immediatezza e senza possibilità di errori.
  • La prima regola è non perdere. E la seconda è non dimenticarsi della prima. Il nostro ultimo consiglio è una delle massime più conosciute all’interno del trading online.
    Naturalmente, evitare le perdite è impossibile. Il concetto serve, però, a comprendere che maggiore è il rischio, maggiore sarà la perdita. Un piccolo trucco che ho imparato negli anni è imparare a proteggere le posizioni in guadagno con uno stop che non è più loss ma bensì a break-even. Significa che quella determinata operazione o raggiungerà il mio target di guadagno prefissato, oppure nel peggiore dei casi verrà chiusa in corrispondenza del mio prezzo d’entrata, senza quindi perdere nulla.

Seguite i consigli dei professionisti del settore

Nel trading online si è spesso soli mentre si prendono delle decisioni, tuttavia ascoltare l’opinione di traders professionisti è sempre consigliato, specialmente a chi è un principiante della materia.

Il mio consiglio in merito è quello di porre l’attenzione non sulle operazioni che il trader fa ma sui ragionamenti che lo portano a prendere le decisioni. Un’operazione può andare a buon fine o essere perdente, la differenza la fa la mentalità perché è quello che consente al trader di essere costante nel lungo termine.

Se ascoltate attentamente i professionisti quando parlano vi accorgerete della loro esperienza, della loro saggezza e di quanti fattori tengono in considerazione prima di aprire un’operazione. Ricordate sempre che i mercati sono aperti tutti i giorni, per cui non inseguite le occasioni se già sono scappate via. Fatevi, invece, trovare puntuali quando vi si ripresenterà una nuova occasione che deve avere tutto quello che voi cercate al posto giusto, altrimenti è sempre meglio stare fermi.

Broker Valutazione Regolamen-
tazione
Inizia ad investire
1 USA Allowed INVESTI ORA!
1 USA Allowed investi ora!
1 USA Allowed investi ora!
Il trader deve essere integro mentalmente e privo di qualsiasi ansia o emozione. Come, anzi meglio di una macchina.

Il trading comporta delle perdite ma non bisogna mai perdere…la testa

Abbiamo accennato nel paragrafo precedente al mindset, ovvero alla mentalità che un buon trader deve avere per risultare vincente nel lungo termine. Chiudiamo la nostra trattazione sull’argomento proprio approfondendo quest’ultimo punto.

Il trading online comporta rischi di perdite che, se non misurati comportamente, possono arrivare a compromettere in maniera irreparabile le vostre finanze. È pertanto fondamentale che ognuno di voi sappia che il capitale dedicato al trading deve essere escluso da qualsiasi altra attività primaria che riguarda la vostra vita.

Investite solo i soldi che siete disposti a perdere

È un concetto che avrete sicuramente già sentito e che pone l’accento sul fatto che i mercati siano sì statisticamente studiabili ma che comunque mantengono una componente irrazionale che dunque non possiamo controllare.

È capitato a tutti e capiterà ancora di subire perdite ingenti in un’operazione di trading in cui credevamo e che si sono concluse nel peggiore dei modi. Quando questo accade, non dovete farvi prendere dal panico né reagire con rabbia perché potrebbe soltanto peggiorare la situazione.
La differenza tra un trader esperto e un principiante sta nell’analizzare a freddo gli errori fatti e, se necessario, prendersi una pausa tanto lunga quanto la perdita lo chiede.

Le nostre conclusioni

Il mondo del trading online è complesso ma fatto di un insieme di nozioni semplici. Con uno studio approfondito e l’applicazione pratica di strategie è possibile guadagnare facendo trading online.
Bisogna possedere un proprio metodo e seguirlo cercando, al tempo stesso, di essere fermi nel seguirlo ma flessibili nel cambiare idea. Quello che potrebbe, a prima lettura, sembrare una contraddizione è un elemento essenziale per sopravvivere ai mercati.

Significa, concretamente, agire secondo delle logiche comportamentali fisse nell’apertura di posizioni a mercato, ma con un occhio critico e la capacità di comprendere gli errori e di cambiare idea se il trade non sta andando nella direzione desiderata.

La maggior parte dei traders fa tanti piccoli profitti e poche, pochissime perdite che però sono gigantesche. Questo succede quando, per ego, non si vuole ammettere l’errore e si abbandonano al loro destino, alla speranza o alla preghiera posizioni che, se chiuse al momento opportuno, sarebbero state sì delle perdite ma compatibili con il rischio di questo mestiere. Allo stesso modo, incassare profitti troppo piccoli, è altrettanto sbagliato nella logica dei rischi che si sono presi in quella operazione.

Pertanto, è opportuno:

Tagliare le perdite e far correre i profitti.

Anche questa frase l’avrete già sentita e spesso è commentata negativamente in quanto perfetta dal punto di vista teorico ma difficile da applicare all’atto pratico.

Eppure, una soluzione c’è: bisogna fare trading con importi piccoli, che quasi provochino noia nell’operatività e la leva più bassa possibile.
Molti credono che ogni trade che fanno sia il trade della vita e ci impiegano capitali non compatibili al loro money management oppure usano leve altissime senza comprendere il rischio che questa comporta.
Se, dunque, impiegate importi piccoli non potrete perdere tanto e, con la giusta gestione del rischio, potrete anche ambire a guadagnare qualcosa in più di quello che guadagnereste utilizzando il doppio o il triplo dell’importo.

Leave a Reply

[an error occurred while processing the directive]
[an error occurred while processing the directive] [an error occurred while processing the directive]